Discussione:
Pedopornografia, usenet e moderatore
(troppo vecchio per rispondere)
Francesco Potortì
2012-06-21 16:29:40 UTC
Permalink
Cos'è l'apologia? È un termine tecnico giuridico? Quali sono i limiti
dell'intepretazione del giudice?
L'apologia letteralmente è un "discorso in difesa" di persone, cose, o idee.
Nello specifico, nel momento in cui si assume un comportamento tale da
difendere o giustificare un reato si parla infatti di "apologia di
reato". Mai sentita nominare?
In Italia, per esempio, costituisce reato l'"apologia del fascismo".
Quindi ci sono esempi pratici di giurisprudenza sull'argomento e si può
discutere su qualcosa di concreto. Quali sarebbero ad esempio
comportamenti che configurino l'apologia dei delitti citati?

Se uno dice che il giudizio su questi comportamenti è variato, anche
molto, nel tempo, e varia ancora molto fra le culture e anche
all'interno di una stessa cultura?

Se dice che di conseguenza la legge è eccessivamente rigida?

Se dice che la legge è completamente sbagliata e questi comportamenti
dovrebbero essere puniti in base ai casi specifici e a danni comprovati?

Se dice che non dovrebbero essere proprio puniti?

Se dice che è perfettamente comprensibile perché questi comportamenti
delittuosi sono commessi?

Se si immedesima in chi li commette, come in Lolita o nella Morte a
Venezia?

Se immedesimandosi ne coglie anche (ma non solo) aspetti presentati in
modo positivo?

eccetera.
Dr. Dimm
2012-06-21 19:32:02 UTC
Permalink
Post by Francesco Potortì
Quindi ci sono esempi pratici di giurisprudenza sull'argomento e si può
discutere su qualcosa di concreto. Quali sarebbero ad esempio
comportamenti che configurino l'apologia dei delitti citati?
Se ...
Se ...
Se ...
Se ...
Se ...
Se ...
Se ...
Mia nonna diceva sempre "dei se e dei ma son piene le fosse. ;-)
Il tuo discorso è comprensibile, ma imho e da inesperto del ramo,
ritengo che il problema non sia la definizione di comportamento
apologico ma la definizione stessa del reato.

Francamente non ho capito perchè hai spostato il problema sulla
definizione di apologia, quando anche da quello che tu stesso hai
scritto emerge che il problema di base sta nel come è stata scritta la
legge.

Ripeto, nonostante il diritto non sia il mio campo, rabbrividisco
davanti alla definizione di "pedopornografia".
Saluti
Francesco Potortì
2012-06-21 20:31:07 UTC
Permalink
Post by Dr. Dimm
Post by Francesco Potortì
Quindi ci sono esempi pratici di giurisprudenza sull'argomento e si può
discutere su qualcosa di concreto. Quali sarebbero ad esempio
comportamenti che configurino l'apologia dei delitti citati?
Se ...
Ho tagliato i se... :)
Post by Dr. Dimm
Mia nonna diceva sempre "dei se e dei ma son piene le fosse. ;-)
Il tuo discorso è comprensibile, ma imho e da inesperto del ramo,
Inespertissimo!
Post by Dr. Dimm
ritengo che il problema non sia la definizione di comportamento
apologico ma la definizione stessa del reato.
Francamente non ho capito perchè hai spostato il problema sulla
definizione di apologia, quando anche da quello che tu stesso hai
scritto emerge che il problema di base sta nel come è stata scritta la
legge.
Perché non so in pratica cosa si intende per apologia...
Alex sbr
2012-06-22 02:25:53 UTC
Permalink
Non condivido neppure la modifica al 600-bis.
Pericolosa la definizione di pedopornografia: "Ai fini di cui al
presente articolo per pornografia minorile si intende ogni
rappresentazione, con qualunque mezzo, di un minore degli anni
diciotto coinvolto in attività sessuali esplicite, reali o simulate,
o qualunque rappresentazione degli organi sessuali di un minore di
anni diciotto per scopi sessuali".
Quindi per es, un film o una fiction televisiva in cui gli attori
(maggiorenni o minorenni che siano inr ealtà, nella "rappresentazione"
interpretano dei minori di anni 18), vengono mostrati a letto (facendo
intendere che hanno consumato), diverrebbe pedopornografia?

Ao Alex
Alex sbr
2012-06-22 02:37:44 UTC
Permalink
Post by Alex sbr
Quindi per es, un film o una fiction televisiva in cui gli attori
(maggiorenni o minorenni che siano inr ealtà, nella "rappresentazione"
interpretano dei minori di anni 18), vengono
Messa male la parentesi. Quando sopra è da leggersi :
----
Quindi per es, un film o una fiction televisiva in cui gli attori
(maggiorenni o minorenni che siano in realtà) nella "rappresentazione"
interpretano dei minori di anni 18 e vengono
----

Pensavo a serie come Beverly hills 90210, Bayside School o a film per
adolescenti come la saga di Twilight (che non ho visto, ma essendo una
storia d'amore immagino che prima o poi gli attori qualche effusione se la
scambino).

Non vorrei che alla prossima replica dei Ragazzi della III C ci ritrovassimo
con sovraimpressa una scritta "tutti i personaggi che compaiono dentro la
scuola sono maggiorenni" come neglia dattamenti dei manga...

Alex

Continua a leggere su narkive:
Loading...