Discussione:
casella pec non presidiata
(troppo vecchio per rispondere)
uttis
2013-09-26 12:19:33 UTC
Permalink
Avrei intenzione di aprire una pec sul sito postacertificata.gov.it.
Però non so ancora se la userò assiduamente.
E quindi mi domando: corro qualche rischio?
Cioè, voglio dire, aprendo quella casella il mio indirizzo verrà
comunicato a qualche ente pubblico che potrebbe decidere di contattarmi
così, e in caso di mia mancata risposta potrebbe procedere in modo
negativo per i miei interessi?
C'è differenza tra il non ritirare una raccomandata postale e il non
leggere un messaggio pec?
Grazie per i chiarimenti.
Renaissance
2013-09-26 14:08:13 UTC
Permalink
Post by uttis
Cioè, voglio dire, aprendo quella casella il mio indirizzo verrà
comunicato a qualche ente pubblico che potrebbe decidere di contattarmi
così, e in caso di mia mancata risposta potrebbe procedere in modo
negativo per i miei interessi?
Non lo so, ma non penso. Almeno, non vedo menzione di cio' nel sito.
Per di piu' questa pec e' un sistema chiuso, ti consente di comunicare
unicamente con le PA.
Post by uttis
C'è differenza tra il non ritirare una raccomandata postale e il non
leggere un messaggio pec?
Piu' che differrenza, c'e' una cosa in comune: se tu non ritiri
la raccomandata oppure non leggi un messaggio pec, sono comunque
"cavoli tuoi" riguardo gli effetti dell'una e dell'altra: una pec,
anche se non la leggi, viene comunque considerata recapitata,
con tanto di riscontro di avvenuta consegna al mittente. Ha valore
legale di raccomandata con ricevuta di ritorno. Senno', a che pro
impiegare la pec e non la posta convenzionale?

bye G.L.
--
Da i.d.c.tutela:
P.S. Quando ci sarà lo switch-off, avrò problemi anche col
monitor del PC? Ho visto che è collegato in modalità analogica.
Lutrin
2013-09-26 22:21:44 UTC
Permalink
una pec, anche se non la
leggi, viene comunque considerata recapitata
[...]
e quindi è più facile (per mille motivi) che una mail venga ignorata
rispetto ad un avviso cartaceo. E leggevo che secondo alcuni, in questo
modo si era potenzialmente più esposti a pesanti multe per aver ignorato
avvisi di scadenza (con grande guadagno per lo stato) e quindi questo era
il fine di emailcertificatizzare gli italiani? Multarli a raffica sperando
nella dimenticanza?
--
Puppy Linux wiki: http://dokupuppylinux.info
Puppy Linux Forum: http://www.italianpuppy.org/
Windows me genuit, Ubuntu rapuere / tenet nunc Puppy Linux...
dropbox 2GB free - http://db.tt/Vc6IeN4
Renaissance
2013-09-27 07:15:12 UTC
Permalink
Post by Lutrin
una pec, anche se non la
leggi, viene comunque considerata recapitata
[...]
e quindi è più facile (per mille motivi) che una mail venga ignorata
rispetto ad un avviso cartaceo.
[SNIP]

Affatto, se ignori un avviso cartaceo, recapito o non recapito, le
conseguenze sono le stesse.

bye G.L.
--
Da i.d.c.tutela:
P.S. Quando ci sarà lo switch-off, avrò problemi anche col
monitor del PC? Ho visto che è collegato in modalità analogica.
Piernicola Comuniello
2013-09-27 16:59:02 UTC
Permalink
Post by Renaissance
Affatto, se ignori un avviso cartaceo, recapito o non recapito, le
conseguenze sono le stesse.
Questo significa non avere idea di cosa ci faccia un italiano medio con
la sua posta e le sue caselle e-mail (perchè mai uno debba avere
migliaia di mailbox tutte uguali e tutte ugualmente note agli amici
sparse per mezzo mondo tutte in una volta mi è ignoto).

La maggior parte delle volte che devo scrivere a qualcuno, non risponde
perchè non legge la posta oppure perchè ha chiuso proprio quella casella
di posta elettronica, su diecimila che ne ha.
fm
2013-10-12 13:12:22 UTC
Permalink
Post by Piernicola Comuniello
Post by Renaissance
Affatto, se ignori un avviso cartaceo, recapito o non recapito, le
conseguenze sono le stesse.
Questo significa non avere idea di cosa ci faccia un italiano medio con
la sua posta e le sue caselle e-mail (perchè mai uno debba avere
migliaia di mailbox tutte uguali e tutte ugualmente note agli amici
sparse per mezzo mondo tutte in una volta mi è ignoto).
a me no....ha tutte queste mailboxes perche' l'italiano medio e' una testa
di cazzo..:-)

ciao
fm

segarender
2013-09-28 21:24:53 UTC
Permalink
Post by Lutrin
e quindi è più facile (per mille motivi) che una mail venga ignorata
rispetto ad un avviso cartaceo. E leggevo che secondo alcuni, in questo
modo si era potenzialmente più esposti a pesanti multe per aver ignorato
avvisi di scadenza (con grande guadagno per lo stato) e quindi questo era
il fine di emailcertificatizzare gli italiani? Multarli a raffica sperando
nella dimenticanza?
pensar male è peccato, ma se c'è in gioco l'itaGlia, è vincere facile!
Marck
2013-09-26 15:21:52 UTC
Permalink
Post by uttis
il mio indirizzo verrà
comunicato a qualche ente pubblico che potrebbe decidere di contattarmi
così, e in caso di mia mancata risposta potrebbe procedere in modo
negativo per i miei interessi?
Direi che è quasi impossibile che si verifichi questo scenario, a meno
che tu non abbia richiesto informazioni a quell'ente su quella faccenda
tramite la PEC stessa.

Non è nemmeno possibile farsi mandare un alert sulla propria email "di
uso corrente" quindi ritengo che nessuna amministrazione proverà mai a
cercarti lì se non l'hai chiesto tu... Sarebbe solo un ottimo modo per
perdere tempo e non ottenere nulla.

Marck
uttis
2013-09-27 05:00:00 UTC
Permalink
Post by Marck
Post by uttis
il mio indirizzo verrà
comunicato a qualche ente pubblico che potrebbe decidere di contattarmi
così, e in caso di mia mancata risposta potrebbe procedere in modo
negativo per i miei interessi?
Direi che è quasi impossibile che si verifichi questo scenario, a meno
che tu non abbia richiesto informazioni a quell'ente su quella faccenda
tramite la PEC stessa.
Non è nemmeno possibile farsi mandare un alert sulla propria email "di
uso corrente" quindi ritengo che nessuna amministrazione proverà mai a
cercarti lì se non l'hai chiesto tu... Sarebbe solo un ottimo modo per
perdere tempo e non ottenere nulla.
Marck
Vedi risposta di Lutrin.
La prima cosa che mi sono immaginato: mi arrivato un avviso (del cazzo)
dell'Agenzia delle Entrate via pec. Io non lo leggo e non lo contesto in
tempo, e alla fine mi tocca pagare solo per questo, anche di fronte a
una evidente "cartella pazza".
guanche
2013-09-26 15:55:06 UTC
Permalink
Post by uttis
Avrei intenzione di aprire una pec sul sito postacertificata.gov.it.
Però non so ancora se la userò assiduamente.
Io ho un account su quella casella.
La posta è leggibile con il client POP3 che si usa normalmente (p.e.
Internet Mail, Outlook Express, ecc.) e quindi rientrare
nell'organizzazione di lettura tradizionale della posta) sempre che ci
si avvalga di questo sistema).
Corte1/2
2013-09-27 10:19:05 UTC
Permalink
Post by guanche
Post by uttis
Avrei intenzione di aprire una pec sul sito postacertificata.gov.it.
Però non so ancora se la userò assiduamente.
Io ho un account su quella casella.
La posta è leggibile con il client POP3 che si usa normalmente (p.e.
Internet Mail, Outlook Express, ecc.) e quindi rientrare
nell'organizzazione di lettura tradizionale della posta) sempre che ci
si avvalga di questo sistema).
In alternativa, inoltrare la posta pec all'account di posta abituale.
Marck
2013-09-27 13:08:12 UTC
Permalink
Post by Corte1/2
In alternativa, inoltrare la posta pec all'account di posta abituale.
Questo purtroppo non è possibile, almeno io non ho trovato il modo per
farlo... tu sì?

Marck
Corte1/2
2013-09-27 14:52:14 UTC
Permalink
Post by Marck
Post by Corte1/2
In alternativa, inoltrare la posta pec all'account di posta abituale.
Questo purtroppo non è possibile, almeno io non ho trovato il modo per
farlo... tu sì?
Marck
Si. Uso GMail. Nella Webmail puoi dirgli di scaricare la posta di altri
account pop3.
GP
2013-09-27 15:04:47 UTC
Permalink
E' possibile abilitare il servizio di notifica per ricevere un
messaggio di avvertimento su un altro indirizzo e-mail.

GP
Max max
2013-09-27 14:26:25 UTC
Permalink
Post by uttis
E quindi mi domando: corro qualche rischio?
Evidentemente ti piace vivere pericolosamente ...
Lascia perdere se non sei in grado di leggere i messaggi pec in tempo
reale o quasi.
guanche
2013-09-29 08:26:58 UTC
Permalink
Post by uttis
Cioè, voglio dire, aprendo quella casella il mio indirizzo verrà
comunicato a qualche ente pubblico che potrebbe decidere di contattarmi
così, e in caso di mia mancata risposta potrebbe procedere in modo
negativo per i miei interessi?
La risposta è: no
La casella PEC di cui si parla è stata istituita perchè sia il
cittadino a poter inviare una "raccomandata" ad enti istituzionali di
vario genere, e non viceversa.
Se non la si segnala esplicitamente come indirizzo fisso di
destinazione per il flusso inverso, cioè dalle istituzioni al
cittadino, in questo senso il suo uso non è automatico.
Pipp Franc
2013-09-29 10:22:33 UTC
Permalink
Post by guanche
Post by uttis
Cioè, voglio dire, aprendo quella casella il mio indirizzo verrà
comunicato a qualche ente pubblico che potrebbe decidere di contattarmi
così, e in caso di mia mancata risposta potrebbe procedere in modo
negativo per i miei interessi?
La risposta è: no
La casella PEC di cui si parla è stata istituita perchè sia il
cittadino a poter inviare una "raccomandata" ad enti istituzionali di
vario genere, e non viceversa.
Se non la si segnala esplicitamente come indirizzo fisso di
destinazione per il flusso inverso, cioè dalle istituzioni al
cittadino, in questo senso il suo uso non è automatico.
Esatto, mi pare anche di aver letto che con l'introduzione della tessera
sanitaria elettronica (quella col chip, non la solita banda magnetica)
diverrà prima o poi obbligatorio di associarci una PEC. Questo in modo
di garantire un flusso unidirezionale e discreto tra la PA ed il cittadino.
Giuseppe Fabiani
2013-10-03 08:12:46 UTC
Permalink
Post by guanche
Post by uttis
Cioè, voglio dire, aprendo quella casella il mio indirizzo verrà
comunicato a qualche ente pubblico che potrebbe decidere di contattarmi
così, e in caso di mia mancata risposta potrebbe procedere in modo
negativo per i miei interessi?
La risposta è: no
La casella PEC di cui si parla è stata istituita perchè sia il
cittadino a poter inviare una "raccomandata" ad enti istituzionali di
vario genere, e non viceversa.
Se non la si segnala esplicitamente come indirizzo fisso di
destinazione per il flusso inverso, cioè dalle istituzioni al
cittadino, in questo senso il suo uso non è automatico.
A me l'INPS ha scritto una raccomandata via PEC senza che io le abbia
comunicato l'indirizzo.
Continua a leggere su narkive:
Loading...